Crea sito

ASpI – Assicurazione Sociale per l’Impiego

ASpI (Assicurazione Sociale per l’Impiego)

L’ASPI  dal 1° gennaio 2013 al 30 aprile 2015  ha sostituito la DS non agricola a requisiti normali e ridotti, la ds speciale edile e gradualmente l’indennità di mobilità .

BENEFICIARI:

L’ambito di applicazione viene esteso alla totalità dei lavoratori dipendenti compresi apprendisti e soci lavoratori di cooperativa e conferma la tutela ai dipendenti della P.A. con contratto a tempo determinato.

REQUISITI:

I requisiti ricalcano quelli della vecchia Disoccupazione :

DURATA:

La durata a regime sarà di 12 mesi per chi ha meno di 55 anni e 18 mesi per gli altri.

La fase di transizione la durata sarà:

Età 2013 2014 2015 2016
<50 anni 8 8 10 A regime 12
50-54 anni 12 12 12 A regime 12
55 e oltre 12 14 16 A regime 18

L’IMPORTO

A base di calcolo viene presa la retribuzione imponibile ai fini previdenziali degli ultimi due anni divisa per il numero delle settimane di contribuzione effettivamente versate  e moltiplicata per 4.33.

L’importo sarà pari al 75% per la parte di retribuzione fino a € 1192,98 più un eventuale 25% per la parte di retribuzione eccedente i  € 1192,98, con un massimale di € 1165,58.

E’ prevista una riduzione del 15%dopo i primi 6 mesi di fruizione e un ulteriore decurtazione del 15% dopo il 12° mese.

DOMANDA E DECORRENZA

Per fruire dell’indennità i lavoratori aventi diritto devono, a pena di decadenza, presentare apposita domanda, esclusivamente in via telematica, all’INPS, entro il termine di due mesi dalla data di spettanza del trattamento (8 giorni + 2 mesi).

L’indennità di cui al comma 1 spetta dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro ovvero dal giorno successivo a quello in cui sia stata presentata la domanda.

NUOVA OCCUPAZIONE

In caso di nuova occupazione del soggetto assicurato con contratto di lavoro subordinato, l’indennità ASpI è sospesa d’ufficio, sulla base delle comunicazioni obbligatorie, fino ad un massimo di sei mesi; al termine di un periodo di sospensione di durata inferiore a sei mesi l’indennità riprende a decorrere dal momento in cui era rimasta sospesa.

Nei casi di sospensione, i periodi di contribuzione legati al nuovo rapporto di lavoro possono essere fatti valere ai fini di un nuovo trattamento nell’ambito dell’ASpI o della mini-ASpI.


MODULO DI CONTATTO E RICHIESTA INFORMAZIONI

 

Il lavoratore che ha diritto alla pagamento della indennità di

#AssoDiCons #Consumatori #Ciampino #Roma #Associazione #Tutela #CAF #Patronato #Riabilitazione #Mediazione

WEB e SOCIAL 

Tutela Legale e Mediazione – Ciampino

FacebookFacebook –  Instagram  – TwitterGoogle+

Fb No Cyberbullismo – Fb Non Giocarti il Futuro

 
sostieni con noi le associazioni no Profit:


Associazione Multiculturale Lazio – ONLUS Oltre il Giardino